• 2
  • 1
  • Слайд 2

CASTELLO NEL MONFERRATO ID CR 01

Italia/
0 Euro

Raffina Ricerca Per

Tipologia
Ville
Stato
Vendita
Superficie Abitabile
6000 m?
Mq Terreno
17000 m?
Camere Da Letto
153

Contatta Il Venditore

Descrizione Dell'Immobile

Il Castello di Cereseto sorge nel Monferrato nelle vicinanze di Casale Monferrato, provincia di Alessandria. L'attuale struttura è di origine relativamente recente. Il castello di Cereseto fu costruito tra il 1909 e il 1913 grazie a tre uomini: l’architetto francese Eugenio Viollet Le Duc, il finanziere Riccardo Gualino , l’ingegnere casalese Vittorio Tornielli. Al suo interno sono state collezionate opere di primaria importanza, da Botticelli a Van Dyck per citarne alcuni. Conta 153 stanze, 6000 metri quadrati lordi di abitazione e 17000 metri quadrati di parco. Adibito ad abitazione privata. È ancora ben conservato esternamente in quanto abitato fino a pochi decenni or sono. Il castello sorge sulle ceneri di una roccaforte molto più antica che venne completamente abbattuta nel 1600: la datazione dell'antica roccaforte ricade nel periodo medievale, in quanto Cereseto era un piccolo feudo nato tra il 500 e il 600 d.C. e tra il 900 ed il 1000 venne governato dalla nobile famiglia astigiana dei Groseverto ed è proprio in questo periodo che probabilmente venne eretta la roccaforte, poi abbattuta nel 1600 per lasciare spazio alla bellissima e sontuosa ricostruzione novecentesca che ancora oggi è possibile ammirare. Il castello in stile medievale domina con la sua mole superba e pittoresca e le sue torri e torrette l'ampia valle sottostante, fino all'altissimo Sacro Monte di Crea che sbarra l'orizzonte a poca distanza verso Ovest.. L’impianto architettonico del castello è un classico esempio delle influenze gotiche della fine dell’800. Presenta facciate in laterizio, interrotte da più ordini di monofore, bifore e trifore; tali facciate, già molto alte, vengono slanciate ancor di più dalla presenza di bellissime torri e torrette. Costruito secondo lo stile eclettico che scaturisce dagli studi di Viollet Le Duc e dagli architetti italiani D’Andrade e Nigra, Il complesso ha una dimensione monumentale: impegnò per un decennio un numero grandissimo di maestranze che portarono vita e sviluppo nel paese di Cereseto; vi lavorarono i più noti artigiani del territorio e ne sono prova la scalinata monumentale con la sua ringhiera scolpita, la cappella interna, i capitelli delle colonne, le inferriate e le griglie, oltreché, ovviamente tutti i soffitti e pareti interamente affrescati. Il castello è noto anche perché contiene un bassorilievo in bronzo del Canonica: in esso viene raffigurato un tipico mugik ( contadino russo ) ed era in origine un dono per lo zar di Russia che non fu poi mai recapitato per le vicende della guerra e fu poi trasformato in un monumento al ricordo dei reduci dalla guerra del 1915-1918. TRATTATIVA RISERVATA


Notizie

Le nuove quote nel 2016 per coloro che desiderano lavorare in Italia

Le nuove quote nel 2016 per coloro che desiderano lavorare in Italia

2016/02/03 emesso un decreto decreto flussi 2016 Ora tutto quello che c'è una nuova opportunità di ottenere la residenza permanente in Italia

Iscriviti
Per Ricevere
Le Nuove Proposte